Re Ludovico II

Nato il 25 Agosto 1845 nel castello Nymphenburg a Monaco, Ludovico II era figlio del principe ereditario Massimiliano II di Baviera e di Maria Federica di Prussia. Trascorre la sua infanzia e giovinezza nel castello Hohenschwangau e nella villa a Berchtesgaden. Nel 1848, Massimiliano divenne re e Ludovico principe ereditario. Nella sua giovinezza, Ludovico divenne grande sostenitore delle opere Lohengrin e Tannhäuser di Richard Wagner, che giustificano la sua predilezione per il mondo delle favole e delle leggende.

Dopo la morte del padre Massimilano II nel 1864, all'età di 18 anni, Ludovico divenne "Re Ludovico II di Baviera".

Come sostenitore della cultura, entusiasta committente di costruzioni e visionario, il re delle favole regna fino al 1886. Nel suo periodo di governo iniziò anche la guerra contro la Prussia che finì con una sconfitta.

Il fidanzamento con la principessa Sofia di Baviera, che Ludovico conobbe nella sua infanzia, non arrivò mai a un matrimonio, anzi, dopo ripetuti rinvii della data del matrimonio, Ludovico alla fine annullò il fidanzamento.

Negli ultimi anni Ludovico si isolò sempre più e si rifiutava man mano a fare apparizioni in pubblico. La montagna di debiti, dovuta alla costruzione di diversi palazzi, portò al malcontento generale nel governo e quindi alla sua destituzione.

L'"unico vero re di questo secolo", come lo nominò una volta il poeta Verlaine, morì il 13 giugno 1886 al lago di Starnberg.

Citazioni di Ludovico II.

"Esiste solo un animale in realtà, che mi può incantare. Il pavone è il più bel capolavoro della creazione." - afferma Ludovico nel suo diario

"Assaporo il mio soggiorno nella sempre amata Hohenschwangau, particolarmente romantica e splendida attualmente con la luce della luna piena, vado sulla slitta e mi dedico alla lettura. Per sentirsi tristi nella sgradita città, rimane infatti sempre abbastanza tempo." - Ludovigo II alla baronessa Leonrod

Re Ludovico II
Questo sito Web utilizza i cookies. Proseguendo con la navigazione, acconsentii al nostro utilizzo dei cookies.