Il Castello di Neuschwanstein

Il Castello di Neuschwanstein è stato costruito sotto il re Ludovico II di Baviera tra il 1869 - 1886, in uno scenario incredibilmente romantico e da quel giorno Hohenschwangau potè arricchirsi con il cosiddetto "castello delle favole".
 
I lavori di costruzione per questo "progetto unico nel suo genere" iniziarono già nel 1868 dopo i danneggiamenti alle rocce delle fondamenta. La strada di accesso ai lavori in corso venne ultimata nel giugno 1869. Vennero usati solo ed esclusivamente materiali e tecniche modernissimi. Le fondamenta vennero cementificate; l'opera muraria consiste in mattoni, ricoperti poi da pietra calcarea; l'immensa sala del trono venne realizzata con costruzioni in ferro rivestite.

Nonostante i moderni metodi di costruzione, le numerose modifiche in corso d'opera durante i 2 decenni della lunga fase di costruzione,  permisero a Ludovico II (il quale sosteneva il progetto di costruzione a proprie spese, dal suo patrimonio privato) di vivere nel castello solo pochi mesi e gli impedirono di vedere il suo Neuschwanstein nello splendore attuale.

Per il visitatore (l'affluenza annuale al Neuschwanstein supera gli 1,3 milioni di persone), il più famoso castello di Ludovico II si presenta oggi come una delle più conosciute attrazioni in tutta la Germania. Questo gioiellino dello storicismo europeo, costruito secondo le bozze di Christian Jank, e modificato grazie al contributo dell'architetto Eduard Riedel, apre ai visitatori un'orizzonte unico nel mondo di Ludovico II e di quegli anni.

Questo sito Web utilizza i cookies. Proseguendo con la navigazione, acconsentii al nostro utilizzo dei cookies.